• Chiama al 329 802 6324
  • info@fisioterapia-teramo.it
  • Dove siamo

Home

Terapie Strumentali Teramo

Home Terapie Terapie Strumentali

Terapie Strumentali

Tecar: ridurre i tempi di convalescenza controllando il dolore

Il metodo terapeutico di estrema efficacia per liberarsi rapidamente dal dolore è l’uso della Tecar: testata nel ristretto ambito dello sport agonistico, dove viene utilizzata per rimettere in campo un atleta nel minor tempo possibile si è diffusa su larga scala verso chi atleta non è ma soffre di patologie traumatiche o degenerative.

È possibile massimizzare l'efficacia unendo la tecnologia Tecar con il massaggio ovvero la manipolazione dell'operatore e la tecnologia che la valorizza. Il massaggio diventa più profondo e fortemente stimolante grazie alla intensa riattivazione provocata nel distretto microcircolatorio linfatico e sanguigno.

L'eliminazione del dolore è un effetto percepito dal paziente sin dalla prima seduta e questo facilita e potenzia l’efficacia delle successive manovre riabilitative, che vengono attuate su muscoli e tendini già rilassati. Inoltre, la continua stimolazione energetica creata dalla Tecar porta a una riduzione ulteriore dei tempi della terapia in funzione alla risposta fisica del paziente.

L'incremento omogeneo della temperatura generato dall'elettrodo è privo di effetti collaterali e soprattutto non provoca surriscaldamenti della cute. La terapia può, quindi, essere ripetuta anche più volte nell'arco della stessa giornata, a tutto vantaggio dei tempi di recupero.

Particolarmente indicata anche nella riabilitazione domiciliare grazie a elettrodi capacitivi, o capaciti e resistivi di diverse dimensioni consente di trattare in profondità ed efficacemente qualsiasi parte del corpo: ginocchio, spalla, anca, caviglia, colonna vertebrale, mano, piede, polso e muscoli.

Quali patologia si possono trattare?
  • Distorsioni
  • lesioni tendinee
  • tendiniti e borsiti
  • esiti di traumi ossei e legamentosi
  • distrazioni osteoarticolari acute e recidivanti
  • artralgie croniche di varia eziologia

  • Si attiva per:
  • diverse forme di osteoporosi
  • programmi riabilitativi post chirurgici
  • dopo interventi di artroprotesi.

  • Quanto dura il trattamento?

    Il trattamento dura tra i 40 e i 45 minuti in base al quadro patologico. Mediamente sono necessarie 2 a 3 sedute ad intervallo settimanale.

    I risultati

    I dati scientifici suggeriscono che i trattamenti con tecar terapia biostimolano i tessuti comportando una drastica riduzione dei tempi di recupero normalmente necessari, grazie anche al facile trattamento delle zone interessate.
    I nostri pazienti ci riferiscono apprezzabili miglioramenti già dalle prime sedute con effetti positivi anche su tessuti molto profondi senza controindicazioni ed effetti collaterali.

    Onde D’Urto: Onde acustiche ad alta energia per ridurre i dolori di muscoli e tendini ed evitare l’intervento chirurgico

    La terapia ad Onde D’Urto è un metodo curativo moderno, molto efficace che convoglia onde acustiche, ad alta energia nella zona soggetta a dolori acuti o cronici della muscolatura come ad esempio della spalla e del tallone o dove le inserzioni tendinee sono fonte di disagi che limitano i movimenti naturali e quindi la qualità di vita.
    Effettuata presso il nostro studio a Teramo o a domicilio la terapie ad Onde d’Urto, senza necessità di anestesia sistematica o locale, viene eseguita da professionisti del settore Fisioterapico, che hanno specifiche conoscenze della strumentazione.
    Grazie all’introduzione della terapia ad Onde d'Urto oggi sono aumentate le opportunità terapeutiche di diverse patologie fisioterapiche ed ortopediche a carico del sistema muscolo-scheletrico, come ad esempio le calcificazioni della spalla, che oggi non hanno più bisogno dell'intervento chirurgico.
    Invece per le patologie croniche la possibilità di fare delle terapie ad Onde d'Urto oggi consente di sedare la sintomatologia dolorosa ed avviare il recupero funzionale.

    Quali patologie si possono trattare?
  • Mal di spalla, es. spalla con calcificazioni
  • Epicondilite o gomito del tennista
  • Tendinite rotulea (ginocchio del saltatore)
  • Dolori alla tibia / periostite tibiale
  • Dolori al tendine d'Achille
  • Dolore al tallone
  • Fascite plantare / Spina calcaneare
  • Dolori cronici a livello della nuca, della spalla o della schiena
  • Contratture muscolari causate da noduli muscolari (trigger point)
  • Gonartrosi

  • Quanto dura il trattamento?

    l trattamento con Onde D’Urto dura tra i 10 e i 20 minuti in base al quadro patologico e all’area da trattare. Mediamente sono necessarie 2 a 3 sedute ad intervallo settimanale.

    I risultati:

    Già dopo 2-3 sedute oltre l'80% dei pazienti riferisce assenza di dolore o netta riduzione del dolore. La sintomatologia dolorosa si allevia e la funzionalità articolare migliora.

    Ionoforesi: Introduzione di farmaci attraverso l’epidermide

    >Per Ionoforesi si intende l'assunzione di un farmaco attraverso l'epidermide, utilizzando una corrente continua (corrente galvanica), prodotta da un apposito generatore.
    I vantaggi della somministrazione di farmaci tramite Ionoforesi sono innanzitutto evitare la somministrazione per via sistemica (orale, intramuscolare, endovenosa) introducendo solo il principio attivo, senza veicolanti (eccipienti); applicando il farmaco direttamente nella sede corporea interessata dalla patologia ne vengono potenziati gli effetti infine la somministrazione risulta più efficace perché si iperpolarizzano le terminazioni nervose grazie al campo energetico generato.

    Quali patologie si possono trattare?
  • Artrosi
  • Artrite
  • Mialgie
  • Tendinopatie
  • Cervicalgie
  • Lombalgie
  • E patologie infiammatorie in generale

  • Quanto dura il trattamento?

    Ciascuna seduta di Ionoforesi dura tra i 20 e i 30 minuti in base al quadro patologico. Mediamente sono necessarie 2 a 3 sedute ad intervallo settimanale.

    I risultati

    Già dopo le prime sedute i nostri pazienti riscontrano una riduzione algica (del dolore), del gonfiore e dell’infiammazione consentendo di tornare quanto prima in una condizione ottimale.

    Ultrasuoni a contatto: minor dolore per patologie acute o croniche

    Gli ultrasuoni sono delle vibrazioni sonore a frequenza così elevata da non essere percepibili dall'orecchio umano. Hanno varie intensità di emissione, regolabili secondo la profondità delle articolazioni o fasce muscolari da raggiungere. Le onde usate in ultrasuono terapia hanno una frequenza compresa tra 750 KHz e i 3 MHz. Più elevata è la frequenza meno in profondità penetra l’onda e dunque si regola a seconda del tessuto da trattare. Si applicano attraverso una testina da porre sulla cute con la quale si massaggia la parte interessata. Gli effetti principali delle onde ultrasonore sono quelli analgesici, antiinfiammatori e miorilassante quindi una sensibile riduzione del dolore.

    Quali patologie si possono trattare?
  • lombosciatalgie e nevriti in genere
  • artrosi cervicale
  • cervicalgia
  • patologie di cuffia (spalla)
  • artrosi
  • epicondilite
  • Epitrocleite
  • Tendiniti e tendinosi
  • Lesioni muscolari
  • Fratture e distorsioni (gomito, ginocchio e caviglia)

  • Quanto dura il trattamento?

    Il trattamento con ultrasuoni dura tra i 20 e i 30 minuti in base al quadro patologico. Mediamente sono necessarie 2 a 3 sedute ad intervallo settimanale.

    I Risultati

    Già dopo le prime sedute si può notare una riduzione algica (del dolore), riduzione del gonfiore e dell’infiammazione consentendo al paziente di tornare quanto prima in una condizione ottimale. Studi scientifici hanno dimostrato come le terapie con ultrasuoni possano rigenerare tessuti e cartilagini.

    Tens: Terapia antidolorifica di sicuro successo

    La TENS "Transcutaneous Electric Nervous Stimulation" viene utilizzata per il trattamento del dolore acuto o cronico. Consiste nell’applicazione di lievi impulsi elettrici che attivano fibre nervose di grosso diametro riducendo la percezione del dolore. La quasi totale assenza di controindicazioni e la gradevolezza con cui si manifesta, fanno della Tens la corrente più utilizzata nel campo della terapia antalgica.

    Quali patologie si possono trattare?
  • Disturbi articolari
  • Dismenorrea
  • Disturbi nervosi
  • Lesioni dei tessuti molli
  • Mal di testa, schiena
  • Nausea
  • Sindrome del tunnel carpale
  • Fibromialgia
  • Fratture e traumi fisici acuti

  • Quanto dura il trattamento?

    Il trattamento dura tra i 20 e i 30 minuti in base al quadro patologico. Mediamente sono necessarie 5 sedute settimanali.

    I Risultati

    L’effetto della Tens è quello di far percepire al paziente minor dolore quindi gli effetti sono immediati, per quanto riguardano le controindicazioni invece bisogna attenersi alle prescrizioni mediche per eventuali complicazioni.

    Elettrostimolazione

    L'elettrostimolazione è una tecnica che prevede l'utilizzo di un apparecchio che stimola le fibre muscolari, provocando contrazioni simili a quelle volontarie.
    Tecnica valida nella riabilitazione per il ripristino della forza muscolare e conseguentemente per il recupero motorio (ad esempio amiotrofia post-chirurgica o post traumatica), al pari dell'esercizio fisico, l'elettrostimolazione consente ai muscoli di acquistare volume e forza o di mantenere un tono muscolare adeguato.